• Castello Sirmione
  • Castello Sirmione

Verifica disponibilità

Il Castello Scaligero di Sirmione

Il castello di Sirmione (XIII secolo), provvisto di torri e mura merlate, fu luogo determinante per il controllo del lago di Garda

Il celebre castello di Sirmione, che risale all’epoca scaligera e il suo porticciolo (ancora oggi conservato perfettamente) sono un non comune esempio di fortezza adibita ad uso portuale.
Il mastio viene eretto nel XIII secolo per volere di Mastino I della Scala.
La massiccia rocca è totalmente accerchiata dalle acque ed ha un portico interno nel quale è allestito un lapidario romano e medievale.
Dal ponte levatoio si ha accesso ad una scala che porta sui camminamenti sopra alle mura da dove è possibile osservare il bel panorama sulla darsena che un tempo era rifugio e riparo della flotta scaligera.
Le porte erano dotate di differenti sistemi di chiusura quali: il ponte levatoio carrabile e pedonale, la grata metallica e, più recentemente, il portone a due battenti imperniato su cardini.
Sirmione, grazie alla sua posizione geografica di frontiera, diviene luogo decisivo del sistema scaligero di difesa e di controllo e resterà tale fino al XVI quando sarà sostituito da Peschiera del Garda.
Venezia include Sirmione alla sua Repubblica nel 1405 e immediatamente adotta provvedimenti per fare della rocca una fortezza ancora più sicura fortificandone le mura e allargando la darsena.